produzione Industria Scenica/NEXT

di Serena Facchini, Ermanno Nardi

con Serena Facchin, Daniele Pennati

scenografie Daniele Pennati, Stefano Zullo

illustrazioni Stefano Cattaneo

animazioni video Roberto Polimeno, Stefano Cattaneo

progetto audio Federico Mammana

costumi Elisa Bartoli

disegno luci Marco Grisa

 

dali 8 ai 10 anni

 

 

Vera ha 8 anni, un cane bassotto, due genitori che la adorano e un fratello gemello, Nemo, il compagno di tutte le sue avventure. Nemo è triste, pensa di stare antipatico a tutti, finché un giorno scopre la verità. Nessuno lo odia perché nessuno sa che esiste. Solo Vera lo vede.  Lui è il suo amico immaginario. Il mondo di Nemo va in frantumi e pur volendo molto bene a Vera, le chiede di renderlo libero. Ha così inizio una serie di avventure alla ricerca di se stesso tra incontri strampalati con colleghi invisibili, gruppi di aiuto per amici immaginari, uffici di ricollocamento. Ma cosa succede a un essere immaginario che diventa libero? Un viaggio magico tra poesia e momenti rocamboleschi in quel sottile confine in cui i bambini diventano grandi e abbandonano qualcosa per poter crescere. “C’è chi, guardando il cielo, vede solo nuvole e chi vede ancora draghi, pesci volanti, velieri e pizze con gli asparagi”.

8 maggio, mercoledì

ore 10.15

 

TEATRO BRUNO MUNARI 

Via Giovanni Bovio 5, 20159 Milano

tel. 02 27 00 24 76

 

info@festivalsegnali.com